Proteggi il tuo tetto con il rame!!

Affidati all'esperienza

Domande frequenti sui tetti in rame

Quali vantaggi si hanno con un tetto in rame?
Il rame, come è noto, è un materiale che a contatto con gli agenti atmosferici si auto-protegge, poiché forma sulla sua superficie dei sali resistenti e protettivi. Quindi il tetto in rame dura nel tempo (potremmo dire: è quasi eterno!), senza deteriorarsi. La sua facile lavorabilità fa sì che anche i dettagli più difficili possano essere eseguiti senza particolari problemi dall’installatore e - se viene eseguito a regola d’arte- non ha bisogno di pulizia o manutenzione.
Oltre ai pregi estetici ed economici (il materiale rottamato ha un elevato valore di recupero), bisogna anche sottolineare la resistenza alle alte temperature e l’incombustibilità, il basso coefficiente di dilatazione termica e la leggerezza: circa ¼ dei tradizionali tetti in tegole.

Il tetto in rame attira i fulmini?
No. Non bisogna pensare che i materiali con la massima conduttività elettrica siano quelli che attirano i fulmini o l'elettricità in genere; contano solamente le caratteristiche geomorfologiche, cioè la forma e la posizione.

Dov'è che posso mettere il rame sui tetti?
Dappertutto. Il rame è un metallo molto malleabile, quindi è facilmente lavorabile. Così si possono eseguire i dettagli architettonici più difficili, anche senza il rischio di infragilimento a basse temperature. La resistenza alla corrosione garantisce non solo la durata nel tempo, ma anche assenza di pulizia e manutenzione (purché la progettazione sia eseguita a regola d'arte, ovviamente!); si tenga conto anche della bassa dilatazione termica, della leggerezza (circa 1/4 di quelli in tegole) e del fatto che il rame è un materiale incombustibile.

gamma cromatica del rame

Il rame da solo però non basta!